Ricette con Carne Bianca

Carne bianca

Nonostante il fatto che in epoche antiche venissero consumate con frequenza molto bassa, al giorno d’oggi le carni bianche sono considerate molto più salutari rispetto a quelle rosse, tanto che i nutrizionisti ne consigliano un utilizzo sempre maggiore.

Ma quali sono le caratteristiche che contraddistinguono le carni bianche da quelle rosse? Tra queste, vale sicuramente la pena di ricordare una maggiore digeribilità che è portata da un basso contenuto di grassi. Analogamente a quanto succede per le carni rosse, invece, anche le carni bianche sono ricche di proteine.

Il colore della carne dipende dalla presenza in essa della mioglobina, ossia della proteina che trasporta l’ossigeno nei tessuti muscolari. Chiaramente, gli esemplari più giovani contengono una minor quantità di questa sostanza, quindi la loro carne risulta avere un colore più chiaro.
La carne bianca viene consigliata dai nutrizionisti in modo particolare a coloro che seguono un regime dietetico o hanno problemi cardiovascolari, oltre che agli sportivi ed alle donne in stato di gravidanza.

Quali sono le carni bianche

Gli animali principali da cui si possono ricavare le carni bianche sono il pollo, il tacchino ed il coniglio. Tuttavia, contrariamente a quanto si crede, non sono gli unici. Nella categoria degli animali da carne bianca, infatti, rientrano anche il vitello, l’agnello e le parti magre del maiale, a condizione che questi esemplari siano macellati in giovane età, quando le loro carni, contenendo ridotte quantità di mioglobina, non sono ancora diventate scure.

Il pollo è l’animale per eccellenza da cui si può ricavare la carne bianca, grazie ad una ridotta quantità di grassi presenti. Il termine “pollo” è utilizzato sia per esemplari maschili che femminili, e le carni di pollame (in cui rientrano il pollo, la gallina, la pollastra, il gallo, il galletto ed il cappone) non richiede tempi di maturazione, il che significa che può essere consumata subito dopo la macellazione.

Il tacchino è giunto in Europa durante del XVI secolo dopo la scoperta del nuovo mondo, ed è stato allevato per la prima volta in Francia, su richiesta di Carlo IX. Analogamente a quanto succede per la carne di pollame, anche il tacchino è pressochè privo di grassi, e può essere cucinato nei modi più svariati (panato, alla griglia oppure allo spiedo). In America, inoltre, il tacchino diventa protagonista assoluto della la festa del Ringraziamento, durante la quale viene cucinato ripieno in segno di gratitudine per la fine della stagione del raccolto.

Il coniglio, invece, è caratterizzato da una carne molto tenera e delicata, caratterizzata dalla presenza di una grande quantità di proteine e sali minerali. I nutrizionisti consigliano di scegliere un coniglio giovane, dell’età massima di tre mesi, affinchè la sua carne si presenti sempre tenera.

La carne di vitello viene considerata bianca da molti nutrizionisti, complice anche la giovane età dell’animale che presenta una carne di color rosa chiaro, umida e soda, ma molto tenera al tempo stesso.

Per quanto riguarda la carne di agnello, si distingue tra l’agnello da latte (denominato anche abbacchio) e l’agnello maturo, che è il cucciolo della pecora. Le carni ovine si presentano ricche di ferro e di calcio, e sono molto facili da cucinare.

Infine, tra le carni considerate bianche abbiamo quelle appartenenti ad alcune parti di maiale, in particolare le parti magre. Anticamente considerata nociva e difficile da digerire (in quanto eccessivamente grassa), oggi la carne suina si caratterizza per una maggiore digeribilità, complici anche i nuovi metodi di allevamento che ne facilitano anche l’uso in cucina, aumentandone la versatilità.

Carne bianca valori nutrizionali e calorie

Per quanto riguarda i valori nutrizionali delle carni bianche, analizzeremo le kilo-calorie, le proteine ed i grassi presenti in 100 grammi di ogni tipo di carne. Tra le parti più comunemente usate in cucina, meritano particolare considerazione:
– il petto di pollo, che ogni 100 grammi contiene 23,3 grammi di proteine e 0,8 grammi di grassi, per un totale di 100 kcal;
– il petto di tacchino, contenente 21,6 grammi di proteine, 8,3 di grassi e 107 kcal ogni 100 grammi;
– la carne di coniglio, caratterizzata da 2,32 grammi di grassi e 21,8 di proteine ogni 100 grammi, per un totale di 114 kcal;
– le parti magre della carne di vitello, che contiene 20,7 grammi di proteine e 2,7 di grassi, e 107 kcal per ettogrammo;
– le parti magre della carne bovina, che contengono 20,6 grammi di proteine e 5,2 di grassi, per un totale di 127 kcal ogni 100 grammi;
– infine, le parti magre della carne di maiale, contenenti 2,17 grammi di grassi, 20,95 grammi di proteine, con 130 kcal ogni 100 grammi di carne.
Rimanendo sempre nel campo dei valori nutrizionali delle carni bianche sopracitate, possiamo trovare un elemento che le accomuna: la totale assenza di carboidrati.

Carni bianche fanno bene alla salute

Le carni bianche sono consigliate dai nutrizionisti a tutti coloro che seguono una dieta di tipo ipocalorico, perchè grazie al basso contenuto di grassi, calorie, ed anche all’assenza di carboidrati, contribuiscono ad un rapido dimagrimento.

Tra gli altri vantaggi delle carni bianche possiamo citare anche l’alta digeribilità, che è comunque legata al tipo di cottura delle carni.
Proseguendo, è necessario puntualizzare che il consumo di carni bianche non è collegato all’insorgere di patologie cardiovascolari, cosa che invece si verifica per le carni rosse, messe sotto accusa anche per causare dei tumori all’intestino.

Infine, per chi pratica sport, precisiamo che il profilo nutrizionale delle carni bianche include anche gli aminoacidi ramificati, i quali sono fondamentali per il metabolismo dei muscoli e per contribuire allo smaltimento delle tossine derivanti da lavori atletici intensi, migliorando il recupero.

Arrosto di tacchino al forno

Arrosto di tacchino al forno

Arrosto di tacchino al forno L’arrosto di tacchino al forno è un grande classico della cucina. Amato in tutto il mondo per le sue proprietà nutrizionali e il gusto delicato che ben si sposa con una grande varietà di contorni e salse. Molto apprezzato anche in un regime dietetico grazie...

cucinarecarne Continua

Cotolette di pollo al forno

Cotolette di pollo al forno

Cotolette di pollo al forno Le cotolette di pollo al forno costituisce la maniera più semplice e sana per gustare uno dei capolavori della cucina italiana. La cotoletta alla milanese, nella versione tradizionale, vengono preparate con carne di manzo e fritte nel burro, per ottenere una croccantezza esterna e, seppur...

cucinarecarne Continua

Pollo al forno

Pollo al forno

Pollo al forno Il pollo al forno è una ricetta classica che da sempre popola le tavole di tutto il mondo. Amata a tal punto da risultare al secondo posto tra i piatti preferiti dagli italiani. Il suo successo è dovuto al gusto eccelso, alla sua leggerezza, alla possibilità di...

cucinarecarne Continua

Coniglio in padella

Coniglio in padella

Coniglio in padella Come cucinare coniglio in padella in modo da presentare un secondo piatto dal gusto appetitoso? Sono molte le ricette per la preparazione di questo tipo di pietanza che prevedono l’utilizzo di un tegame per la cottura. Il segreto per la preparazione di un buon coniglio è sicuramente...

cucinarecarne Continua

Pollo

Pollo

Pollo Il pollo è una delle carni meno costose e più facili da trovare, anche nei supermercati. Il suo basso quantitativo di grassi, inoltre, gli ha dato un certo successo per quanto riguarda le diete mediterranee. Per poterlo gustare senza stancarsi è però necessario variare il modo in cui si...

cucinarecarne Continua