Paccheri con salsiccia e funghi

2015-07-16
Paccheri con salsiccia e funghi

I paccheri con salsiccia e funghi sono l’ideale per chi, con poco tempo a disposizione, vuole comunque stupire i commensali. Semplice da realizzare, questo primo piatto ricco e saporito saprà donarvi grandi soddisfazioni.

Ingredienti

  • 400 g di paccheri
  • 400 g di salsiccia fresca
  • 400 g di funghi champignon
  • 1 porro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • sale
  • pepe
  • olio evo
  • parmigiano grattugiato q.b.

Preparazione

Step 1

Iniziate la preparazione mettendo a bollire dell’abbondante acqua salata e pulendo accuratamente i funghi con un panno umido. In una padella antiaderente versate due cucchiai di olio evo e fate soffriggere lo spicchio d’aglio. Una volta imbiondito, levatelo e aggiungete il porro che, nel frattempo, avrete tagliato finemente a rondelle. Fatelo appassire a fuoco lento, avendo cura che non bruci.

Step 2

Quando il porro sarà diventato quasi trasparente, aggiungete la salsiccia a cui avrete precedentemente levato il budello, Spezzettatela grossolanamente e fatela rosolare per qualche minuto, mescolando di tanto in tanto. Versate il vino bianco e fate sfumare bene. Gettate i paccheri in pentola e fateli cuocere per circa 15 minuti. Tagliate a fettine i funghi champignon e uniteli alla salsiccia, facendo cuocere il composto a fuoco lento.

Step 3

Aggiustate eventualmente di sale e pepe, scolate al dente i paccheri e versateli immediatamente in padella. Amalgamate il tutto per qualche minuto sino ad ottenere una consistenza cremosa, aggiungete una manciata di prezzemolo finemente tritato e concludete la vostra preparazione con una spolverata di parmigiano grattugiato.

Alcuni utili suggerimenti

Questo piatto si presta a diverse aggiunte e varianti. Potrete rendere più cremoso e appetitoso il vostro primo aggiungendovi 250 g di ricotta e variare la ricetta riempiendo i paccheri con tale composto, facendoli poi gratinare al forno per qualche minuto, con abbondante parmigiano sopra.

Gli abbinamenti

Da associare a dei secondi leggeri e poco elaborati, questo piatto è ottimo se abbinato a dei vini caldi e corposi, come, ad esempio, il Cirò rosso calabrese.


  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :