Grifi

2014-11-26
Grifi

I grifi altri non sono che degli scarti della parte del muso del vitello, i quali in Toscana vengono utilizzati per preparare un’ottima ricetta succulenta e appetitosa.

Ingredienti

  • Un chilo di grifi
  • Sale quanto basta
  • Pepe quanto basta
  • Mezzo bicchiere di vino, meglio se rosso
  • Due cipolle
  • Due cucchiai di passato di pomodoro
  • Timo quanto basta

Preparazione

Step 1

Iniziate col pulire i grifi: questi devono essere privi di ogni pelo e di altri elementi non commestibili: una volta che gli avete puliti, lavatela con acqua fredda. Dopo che li avrete asciugati, dovete tagliarli a cubetti di dimensioni uguali tra di loro, e successivamente metteteli in una pentola con sola acqua, e iniziate a cuocerli.

Step 2

Coprite il coperchio, e girate ripetutamente i grifi, finché questi non iniziano a bollire: quando l'acqua si asciuga, aggiungete il sale ed il pepe, ed anche il timo. Sbucciate le due cipolle, lavatele e preparate un trito: questo deve essere abbastanza fine, e dovrà essere posto nella pentola dove cuociono i grifi.

Step 3

Aggiungente mezzo bicchiere d'acqua, e procedete con la bollitura del grifi: quando l'acqua evapora nuovamente, versate il vino rosso e mescolate per bene.

Step 4

Coprite con un coperchio il tegame, e alzate la fiamma: quando anche il vino verrà assorbito, scoperchiate la pentola e proseguite la cottura per altri dieci minuti a fuoco lento. Una volta che i grifi sono pronti, lasciateli raffreddare per cinque minuti e versateli nel piatto.

Con cosa accompagnarli?

Questa particolare pietanza può essere accompagnata da pasta, possibilmente lunga, con funghi e prezzemolo.
Il vino che si adatta particolarmente a questa pietanza è il vino rosso, il quale deve essere leggero e deve essere servito ad una temperatura di quattordici gradi, che permette di gustare meglio la carne.


  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :