Coratella

2014-04-24
Coratella

La coratella è un piatto tipico dell’Italia centrale, in particolare del Lazio e della provincia di Roma. Viene preparato utilizzando le interiora degli animali di piccola taglia come pollame, coniglio o agnello. La tradizione romana associa la coratella ai carciofi che riescono ad addolcire il forte sapore della carne.

Ingredienti

  • 600 grammi di coratella di agnello
  • 70 grammi di strutto (o olio)
  • 4 grossi carciofi
  • 2 limoni
  • pepe in grani
  • sale

Preparazione

Step 1

Sbucciare i carciofi, lavarli, asciugarli, tagliarli in quattro spicchi e mantenerli in acqua acidulata con il succo di un limone. Affettare la coratella; mettere sul fuoco una casseruola con 40 grammi di strutto (o olio), aggiungervi prima il polmone, poi le altri parti e, da ultimo, il fegato. Condire con sale e pepe macinato al momento e proseguire la cottura.

Step 2

Nello stesso tempo, in un'altra casseruola far scaldare il rimanente strutto, aggiungere gli spicchi di carciofo, condire con sale e proseguire la cottura aggiungendo, se fosse necessario, un pò di acqua o brodo.

Step 3

A termine cottura, unire i carciofi alla coratella. Far cuocere per cinque minuti, spegnere il fuoco e lasciare riposare per circa dieci minuti. Completare la preparazione con un pò di succo di limone, quindi servire ben caldo in tavola.

Abbinamenti:
Questa pietanza si può abbinare facilmente con un vino rosso dal sapore morbido e secco, come il Cesanese del Piglio. Ottimi gli abbinamenti con carciofi o cipolle.


  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :