Salsiccia al forno

salsiccia al forno

Salsiccia al forno

La salsiccia al forno ma più in particolare la salsiccia è uno dei peccati di gola a cui è impossibile rinunciare di tanto in tanto. Perfetto in qualsiasi versione, dal primo al secondo, dai risotti ai panini junk food. Questo insaccato di carne nasconde al suo interno un trito di parti di maiale grasse e magre che gli conferisce un sapore pieno e succulento. Inoltre è possibile farle anche in casa, aggiungendo al composto spezie o verdure a seconda dei gusti più particolari.

Ma per ogni regalo al palato, un morso di salsiccia corrisponde a un duro colpo per la dieta dato che per ogni 100 grammi di prodotto si nascondono più di 300 calorie. Ciò dona alla salsiccia un approccio goliardico più che dietetico, non stupisce infatti che sia uno dei piatti preferiti nei momenti di festa e di eccezione alla dieta.

Come cucinare le salsicce al forno

Uno dei metodi di cottura più utilizzati per questo alimento è in padella, con dell’olio. Quest’ultimo non fa altro che aggiungere ulteriori grassi al piatto, rendendolo molto pesante a livello calorico ed epatico. Un metodo per diminuire questa pesantezza è prediligere altri metodi di cottura, la salsiccia al forno ad esempio. Il forno, come il barbecue, permette una cottura omogenea con una patina croccante in superficie e un morbido interno rosato. A primo impatto sembrerebbe semplicissimo, basta gettare una salsiccia in un tegame e cuocere tutto al forno. Sicuramente è questa la procedura migliore per ottenere un risultato mediocre. L’eccellenza, come in tutte le ricette culinarie, si interseca anche nelle piccole cose.

Salsiccia al forno ricette

Se siete curiosi di sapere come cucinare la salsiccia al forno, i passaggi sono pochi ma fondamentali.
Partite preriscaldando il forno a 180 gradi, ponete le salsicce in un tegame largo e poggiate una griglia al di sopra di esso. Ponete sulla griglia le salsicce, ognuna alla giusta distanza l’una dall’altra per uniformare la cottura. Il motivo della griglia è semplice, in questo modo il grasso che cola finirà direttamente nella teglia e servirà da condimento in un secondo momento.
La cottura ideale è intorno ai 20-30 minuti ma può aumentare se si desidera una salsiccia particolarmente dorata e croccante.
Per chi non disponesse di una griglia, il consiglio è cuocerla al forno con un bicchiere di vino bianco o rosso e del rosmarino.
Il procedimento è semplice, basterà oliare un tegame e adagiarvi le salsicce, dopo 15-20 minuti girarle e cospargerle con un bicchiere di vino e rosmarino e attendere altri 15-20 minuti finché saranno pronte. Se opterete per il vino rosso, il colorito sarà bruno e il sapore più intenso e puntiglioso.
Una pratica diffusa è bucherellare la salsiccia lungo la sua superficie per permetterne la colatura del grasso che servirà poi come salsa d’accompagnamento.

Il contorno ideale è rappresentato dalle patate, molti le fanno cuocere nello stesso tegame delle salsicce per insaporirle con lo stesso grasso del maiale. In realtà questo metodo è ottimale anche per altri contorni o alimenti. Si può infatti conservare il sugo della salsiccia e usarlo per mantecare le verdure (ad esempio una scarola fritta), condirvi la pasta o cuocervi il pane, ottenendo un accostamento godurioso a cui sarà difficile dire no.

Salsiccia al forno con patate, pomodori e piselli

Per chi volesse portare in tavola una ricetta tradizionale ma con un pizzico d’innovazione è consigliabile le salsicce al forno con patate, pomodori e piselli. Questo piatto racchiude in se le proteine della carne, i carboidrati delle patate, le fibre di pomodori e piselli. Un piatto unico ed equilibrato da un punto di vista nutritivo.
Il procedimento è simile a quanto precedentemente descritto ma con delle aggiunte. Gli ingredienti necessari, oltre alla salsiccia, sono: 3 patate medie, 6 pomodori grandi, 200 grammi di piselli in scatola, 1 cipolla, olio e sale.
Per il procedimento, mettere a bollire le patate per velocizzare il loro tempo di cottura e scolarle dopo 10 minuti (non devono essere molle, altrimenti il rischio è di ottenere involontariamente una purea).
Soffriggere i piselli con la cipolla per 15 minuti, nel frattempo tagliare grossolanamente i pomodori. Preriscaldare il forno e lasciar sfumare del vino bianco in una teglia con le salsicce.
Aggiungere olio, pomodori, patate e piselli, amalgamando e girando di volta in volta.
Quando patate e salsiccia saranno ben abbrustolite, aggiustare di sale e servire ben caldo.
Questo piatto saporito sarà la gioia dei vostri commensali, adulti e piccini, e scoprirete come pochi pomodori siano in grado di regalare, a carne e contorno, una nota acidula e invitante.
Per chi ama accompagnarsi con il pane è possibile sostituire patate e piselli con peperoni e olive. Non ne avrete mai abbastanza.

Salsiccia al forno cose da evitare

Gli errori da evitare in questo piatto sono diversi.

Uno su tutti è evitare di tagliare la salsiccia a metà. Molti utilizzano questo metodo per cuocere più velocemente e in fretta la salsiccia, in quanto forte è il timore che l’interno non riesca a cuocersi a dovere. La conseguenza è una cottura totale ma anche una perdita di grassi e umidità che sfocia in una carne secca e asciutta che nulla mantiene della corposità tipica del grasso.

Per chi vuole cuocere perfettamente l’interno della salsiccia, esistono in commercio dei termometri da cucina, adatti a tutti i tipi di carne. Basterà inserire il termometro in una salsiccia e constatare la sua temperatura per verificarne l’effettiva cottura, solitamente si aggira intorno ai 60-65 gradi.

Un’altra cosa da evitare è salare la salsiccia. Durante la fase di preparazione, è già immessa una porzione di sale, per cui perché sarebbe necessario risalare nuovamente? Non ce n’è alcun bisogno e il rischio è quello di abituare il palato a qualcosa di estremamente salato e dannoso per la salute.

Non dimenticate di voltare la salsiccia e controllare che i tempi di cottura siano uguali per entrambi i lati. Non c’è nulla di peggiore di una salsiccia scura da un lato e bianchiccia dall’altro. Anche il gusto ne risente, comportando una mancanza di equilibrio.

Infine non lasciate che i succhi della salsiccia si depositino e cuociano troppo, con il rischio di seccarsi. Il sugo della salsiccia è il miglior condimento, risultato di una perfetta miscela di vino, olio e grasso naturale del maiale. Perdere cotanta bontà è un peccato culinario e comporta il servire la salsiccia senza quel quid necessario al completamento del piatto. Inoltre il sugo serve a mantenere ben idratata la carne del maiale che altrimenti potrebbe raffreddarsi e indurirsi.

Adesso che sapete come cucinare la salsiccia al forno in maniera perfetta, mettete in stand-by la dieta e coccolate la vostra gola con una e mille ricette di questo fantastico ingrediente.