Coniglio in padella

coniglio in padella

Coniglio in padella

Come cucinare coniglio in padella in modo da presentare un secondo piatto dal gusto appetitoso? Sono molte le ricette per la preparazione di questo tipo di pietanza che prevedono l’utilizzo di un tegame per la cottura. Il segreto per la preparazione di un buon coniglio è sicuramente il taglio della carne. Oggi anche nei supermercati questa carne è già affettata in pezzi idonei e anche quando la si acquista presso una macelleria si può fare la richiesta di averla in pezzi. Per i più esperti questa operazione può anche essere svolta da soli, avendo cura di levare interiora e parti inutili. Prima di iniziare a cucinare il coniglio è sempre anche consigliato lavarlo sotto un getto d’acqua corrente e fresca.

Coniglio in padella ricette

Una delle più famose preparazioni è sicuramente il classico coniglio in padella in umido, una maniera di preparare questa appetitosa carne bianca che ha origini molto antiche. Gli ingredienti possono variare da regione a regione ma il risultato finale è sempre un gran successo, grazie all’assembramento di alimenti che fanno parte della nostra cucina mediterranea. Una delle caratteristiche più importanti di questo secondo è che la carne risulterà sempre morbida grazie ad un metodo di cottura lento.

Anche il coniglio arrosto in tegame può essere preparato con l’utilizzo di una grossa padella, che però deve possedere dei bordi abbastanza alti. In questo caso i tempi di cottura si allungano e la fiamma deve sempre essere tenuta medio alta, in modo da far formare alla carne una superficie croccante e dorata. Si sono aperti molti dibattiti tra chi preferisce preparare il coniglio arrosto in forno e chi predilige invece usare la padella, sicuramente utilizzando quest’ultima ogni pezzo acquisterà una maggior morbidezza ed una consistenza più soffice che al contatto con il palato tenderà gradevolmente a sciogliersi.
Sono molte le ricette, fra queste si possono citare i bocconcini di coniglio in padella. Un vero evergreen dei secondi piatti che, se accostato ad un buon contorno di verdure, farà la felicità di tutti i commensali seduti al tavolo. Anche in questo caso è molto importante scegliere con cura la carne da utilizzare. Il coniglio fa affettato in pezzi piccoli e cucinato in un tegame con l’aggiunta di olio e vino. Dato che i pezzi di carne sono minuti i tempi della cottura si abbreviano facendo risultare questa ricetta, oltre che appetitosa, anche estremamente facile da realizzare.

Cucinare coniglio in padella in modo sano e appetitoso

è un quesito che molti si pongono. In questo caso è sufficiente l’uso di una pentola per la cottura al vapore e lasciare che la carne cuocia in questo modo sano senza perdere le sue grandi capacità nutrienti. Oggi sono sempre di più le persone attente alla propria alimentazione ed una cottura del genere sicuramente è povera di grassi saturi e consegna al piatto una carne morbida, da accompagnare con una gran moltitudine di verdure sempre cotte allo stesso modo. Il coniglio è una carne bianca dalle innumerevoli proprietà nutrienti e cucinarlo in padella è il metodo migliore per preservarne tutto il suo inconfondibile e delicato sapore.

Coniglio alla cacciatora

Il coniglio alla cacciatora è una delle ricette italiane più famose e riconosciute anche a livello internazionale. Una vera delizia per palati sopraffini che amano il buon cibo. È un tripudio di aromi e sapori, un piatto che si contraddistingue per il suo gusto deciso che a seconda della località dove lo si prepara può subire delle variazioni sugli ingredienti ma non sul risultato finale, sempre stupefacente.
Le ricette sono quindi infinite, oppure dettate dalla fantasia di esperti chef o semplici appassionati di cucina, cuocere il coniglio in padella è comunque un buon metodo per realizzare un secondo unico nel suo genere.