Carne di cavallo

carne di cavallo

Carne di cavallo

Le proprietà nutrizionali della carne equina ne fanno un alimento particolarmente indicato in caso di anemia primaria o secondaria, per gli sportivi, gli adolescenti e le donne in gravidanza, ma anche un ottimo alleato per chi è a dieta: di contro ad un ridotto apporto calorico, la carne di cavallo garantisce infatti una buona fornitura di proteine nobili, vitamine e sali minerali, nonché un eccezionale approvvigionamento di ferro biodisponibile, ossia facilmente assimilabile dal nostro organismo. Il consumo di questo tipo di carne è quindi vivamente consigliato da medici e nutrizionisti, sebbene non sempre il suo sapore tendenzialmente dolciastro incontri i gusti di tutti.

Come cucinare la carne di cavallo

Ecco allora alcuni consigli su come cucinare la carne di cavallo per prepararla al meglio e farla apprezzare anche a quanti finora non la gradivano.
Anzitutto potete cominciare spennellando la carne con una soluzione composta da olio extravergine di oliva e aceto balsamico in parti uguali e lasciandola marinare per almeno 30 minuti in frigorifero, così da smorzarne il sapore e preservare la sua morbidezza. Per aromatizzare ulteriormente la vostra carne potete anche aggiungere alla marinata delle spezie (sono indicati pepe macinato fresco, peperoncino, dragoncello, aglio e prezzemolo) o un rametto di rosmarino. Passate quindi alla cottura vera e propria: data la sua particolare consistenza, la carne richiede una cottura veloce e non particolarmente elaborata, che permetta di mantenerla tenera e ne risalti al meglio il sapore.

Carne di cavallo ricette

Se avete a disposizione delle fettine di cavallo, potete scottarle velocemente alla piastra o in una padella antiaderente oppure usarle per preparare dei gustosi involtini ripieni di pomodoro e pecorino, passati per pochi minuti in forno.

Tagli più grossi si prestano particolarmente ad un saporitissimo spezzatino al vino rosso, mentre sono da evitare gli arrosti, poiché una cottura prolungata renderebbe stopposa la carne e la priverebbe di buona parte delle sue sostanze nutritive.

Tra le preparazioni più note con la carne equina vi sono certamente le braciole alla barese e gli straccetti, ma questo tipo di carne si presta anche molto bene per la preparazione di ottimi ragù, garantendo un’alternativa saporita e ricca di ferro del tradizionale ragù di manzo.

Gustosissimo e di particolare effetto è un antipasto preparato con carpaccio di cavallo, accompagnato da lamelle di porcino o tartufo e cosparso con scaglie di grana: riscuoterà certamente un grande successo tra i vostri ospiti, specie se abbinato ad una fresca insalatina e ad un’ottimo calice di vino rosso fruttato.

LEGGI ANCHE:  La nostra miglior ricetta con la carne di cavallo

Carne di cavallo consigli

Un ultimo consiglio per cucinare la carne equina è quello di essere certi che la vostra carne si mantenga tenera in cottura: non impiegate mai il sale durante la preparazione del piatto, poiché il sale assorbirebbe l’umidità della carne e la renderebbe stopposa e secca. Salate sempre e soltanto a fine cottura, prima del servizio a tavola.

LEGGI ANCHE:  Scopri altri segreti e consigli sulla cottura della carne di cavallo