Carne al forno

carne al forno

Carne al forno

Vuoi preparare un arrosto con i fiocchi ma non sai quali sono i tempi giusti di cottura? Desideri un petto di pollo al forno ma non sai che teglia usare? Vuoi sorprendere i tuoi amici con un piatto di arrosticini non fritti? Nessun problema: ecco una guida pratica e veloce su come cucinare carne al forno nel modo più corretto e salutare. Tante ricette e consigli preziosi per imparare a usare il forno e dire addio alle fritture.

Carne al forno: i vantaggi

I vantaggi di cucinare carne al forno sono tanti: è una cottura sana e salutare, che riduce al minimo i condimenti, in particolare quelli grassi come olio, burro e margarina. Il forno, inoltre, evita il ricorso alla frittura e cuoce in maniera molto più uniforme rispetto alla griglia, impedendoci di bruciare la carne. Se dobbiamo arrostire, stufare, dorare o brasare scegliamo il forno. L’unico svantaggio di questo sistema sono i tempi: le cotture a forno sono di gran lunga le più lente ma ne guadagneremo in gusto e sapore.

Carne al forno operazioni preliminari

Per cucinare al meglio la carne al forno bisogna effettuare due semplici operazioni preliminare. Innanzitutto dobbiamo pre-riscaldare il forno: impostiamo i gradi della cottura in base al tipo di carne scelta e lasciamo il forno acceso per un paio di minuti, in modo che raggiunga la temperatura che desideriamo. Poi passiamo a condire la carne: battiamola in modo che raggiunga uno spessore uniforme, aggiustiamola di sale e pepe, aggiungiamo le spezie e la marinatura e lasciamola riposare un paio di minuti. A questo punto con il forno che ha raggiunto la temperatura ideale, possiamo iniziare la cottura.

Carne al forno i segreti

Per cucinare al meglio della carne al forno basta seguire alcune semplici regole di base: attenendosi a questi consigli elementari ma preziosissimi, ogni taglio sarà cotto alla perfezione. La carne va disposta in una teglia al centro esatto del forno: in questo modo il calore sprigionato dal forno cuocerà uniformemente la bistecca diffondendosi in modo omogeneo verso i lati. Il condimento va distribuito a forno spento: il calore lo scioglierà insaporendo la carne. Per controllare la cottura al forno possiamo servirci del termometro in dotazione all’elettrodomestico. Ma per essere più precisi possiamo utilizzare un termometro da carne: si inserisce all’interno del taglio come fosse uno stuzzicadenti e istantaneamente ci fornisce indicazione sui tempi di cottura del nostro piatto. Al forno è possibile arrostire o brasare: arrostire al forno significa sfruttare il calore senza muovere l’aria, con le due resistenze accese, una sotto, l’altra sopra. Mentre brasare al forno significa cuocere i cibi a calore medio, tra i 160 e i 180 gradi, senza coperchio.

Carne al forno: le temperature

Se vogliamo cucinare al forno un arrosto di manzo, dobbiamo fare particolare attenzione alla temperatura: per una bistecca al sangue vanno bene 60 gradi, per una cottura media aumentiamo a 70 gradi, invece per un taglio molto cotto portiamo il termostato sugli 80 gradi. Il manzo al forno è pronto in 120 minuti: controlliamo la cottura al forno guardando il colore che assume le carne e facendo attenzione al taglio che può essere controfiletto, costata, fesa, petto o arrosticini. Se invece dobbiamo preparare una portata a base di agnello, saranno sufficienti 25 minuti a 70 gradi per una coscia o una spalla da mezzo chilo. Portiamo la temperatura ai 90 gradi se dobbiamo cuocere petto o stinco che richiedono maggiore tempo: almeno 30 minuti con il forno a 80 gradi. Il lombo e lo scamoscino di agnello al forno cuociono in 50 minuti: se li vogliamo al sangue, saranno sufficiente 60 gradi.

Carne al forno ricette

Tra le ricette di carne al forno più gettonate del momento troviamo il rotolo di pollo con patate e spinaci, le polpette di manzo al forno, il filetto alla Wellington, l’agnello arrosto, il coniglio alla cacciatora al forno, il maiale ripieno. Tutti questi piatti di carne si realizzano al forno, sono gustosi e facili da preparare.